L’attività di multi servizi della famiglia Braccia.

Superenalotto, servizi postali e da pochi mesi anche bar. A gestire l’attività è una squadra familiare composta da mamma Donatella e le sue figlie, Maria e Chiara. Di fronte, il papà Angelo Braccia gestisce “La Gardenia”, negozio di piante e fiori. Incontro Maria, ventisette anni, un diploma come geometra, un triennio in infermieristica e un attestato Ministeriale, conseguito a Roma, presso il Ministero per lo sviluppo economico che le permette di gestire l’ufficio postale e tutti i servizi che si possono espletare in esso. Poi, da poco più di quattro mesi, in quello stesso ufficio postale di via S. Eligio, 34, l’apertura del Bar London. Maria ha il polso dell’attività, ha capito che nel quartiere Mercato alcune persone hanno bisogno di aiuto per poter compilare i bollettini postali, e lei si rende sempre disponibile. Il bar rappresenta un valore aggiunto, soprattutto la mattina quando si ha voglia di fare una pausa prendendo un caffè e facendo una chiacchierata, magari tra mamme, dopo aver accompagnato i bambini a scuola. Il bar rappresenta così uno dei pochi luoghi di aggregazione in quella zona.  Maria, lamenta anche la poca illuminazione che determina la chiusura anticipata dell’attività. Eppure, soprattutto in estate, si verifica la presenza, sempre più frequente, di turisti costretti ad andare via dal quartiere per mancanza di strutture di accoglienza. Nonostante la famiglia Braccia viva a Ponticelli, sceglie di lavorare al quartiere Mercato, nonostante tutto.